Il Besarel e la pala del Gesù a Vigo

Nella foto: Vigo di Cadore, chiesa pievanale di San Martino, presbiterio

Stando ad uno stampato del 1868 a firma del pievano Del Favero e della fabbriceria, al posto dell’attuale altare «intitolato del Gesù» fino al 1862 c’era «un dipinto in tela logoro e corroso dal tempo, nonché di poco merito artistico». Sicché «la Fabbriceria d’accordo colla Rappresentanza comunale concepirono la felice idea di sostituirvi una Scultura in legno, anche per armonizzare coll’ Effigie della Vergine del Rosario, sculta in legno essa pure, e collocata sull’Altare che gli sta di fronte». E fu così che «fino dall’anno 1862 ne allogarono l’arduo e difficile lavoro, a preferenza d’ogni altro, allo scalpello del distinto e valente scultore Valentino [Panciera] Besarel».

Chiamato in causa, il Besarel deve aver opposto qualche iniziale resistenza, poiché «il lavoro commessogli [era] il primo quadro storico da lui trattato, ed insieme il più delicato e sublime fra i quadri  storici  sacri»; poi vi aderì o, come si scrive, «pose mano all’opera con tanto maggior interessamento ed impegno […] e, nella potenza del suo ingegno, vi riuscì a meraviglia».

La relazione del 1868 è entusiasta dell’opera, oggetto l’anno prima d’una menzione speciale all’Esposizione Mondiale di Parigi, che l’artista, soddisfatto, comunicò direttamente ai suoi committenti.

Da allora, la popolazione di Vigo e dell’Oltrepiave tutto non ha cessato di sentire l’onore di possedere o, se si preferisce, custodire, simile opera d’arte.

Nei due PDF allegati si possono leggere e vedere lo stampato del 1868, la lettera del Besarel del 1867, una fotografia della pala del Gesù e, infine, dei brevi ma interessanti cenni biografici sul Besarel stesi dal prof. Antonio Balestra nel 1927.

I link dei due PDF sono:

Il Besarel e la pala del Gesù a Vigo di Cadore.doc  –

BALESTRA, 1927, Cenni biografici su Valentino Panciera Besarel (1829-1902).doc  –

Nella foto: Visitatori davanti alla pala del Gesù

Nella foto: Lettera del Besarel, del 1867, sulla pala del Gesù, di Vigo di Cadore

Nella foto: Lo scultore Valentino Panciera Besarel

***

Precedente Le fotografie (al Senato della Repubblica) del funerale del Card. Piazza Successivo LEONE XIII, 1885, Discorso sulla libertà della Chiesa e contro le sette